Corrispondenza - Unione Club Amici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Da leggere




2017/Einaudi in camper

Stanno studiando l’affascinante mondo del “turismo itinerante” gli allievi della terza F dell’istituto tecnico “Einaudi” di Verona: 100 ore di alternanza scuola lavoro con partner i soci del Valdillasi camper club. Un progetto fortemente voluto dal dirigente scolastico Flavio Filini (che ha delegato l’insegnante Deborah Venditti a seguirne l’attuazione pratica) e dal presidente dell’associazione illasiana Giulio D’Ambrosio.
L’originalità dell’iniziativa consiste nel fatto che i ragazzi coinvolti hanno vissuto alcuni giorni nell’area camper attrezzata di Illasi, intitolata a Paolone Zaffani, su alcuni mezzi messi gratuitamente a disposizione da Centrocaravan Bonometti e hanno potuto in tal modo sia provare in prima persona la vita in “plein air” sia conoscere direttamente il territorio della zona. Scopo dell’iniziativa infatti è quello di “costruire” una mappa dei servizi turistici, dalle eccellenze culturali a quelle enogastronomiche, dai percorsi paesaggistici alle possibilità di escursioni in bicicletta o a piedi, passando però anche da informazioni pratiche rivolte agli ospiti che arrivano in camper: dove si acquista un giornale, il pane o altri generi di uso comune.


I ragazzi coinvolti nell’iniziativa sono stati sempre seguiti dai volontari del Valdillasi camper club in qualità di tutor che hanno assicurato l’assistenza logistica, avvalendosi di altri sponsor del luogo che hanno entusiasticamente offerto il loro contributo come l’Oleificio Bonamini che ha reso disponibile una sala per le riunioni (oltre ad aver ospitato le serate di cibo e relax!) o la cantina Villa Canestrari che ha illustrato il suo celebre Museo del Vino seguito da una interessante lezione sulle particolarità vinicole della zona concludendo con una apprezzata pausa conviviale. Molto “gustosa” anche la lezione presso il ristorante “Eredi Viviani” dove come “digestione” è stata elargita una panoramica delle eccellenze gastronomiche della zona.

Seguitissimo presso il “Giardino Musicale” di Illasi l’incontro con alcune operatrici della cooperativa Monteverde che da anni collabora con il Valdillasi camper club. I ragazzi dopo una introduzione teorica hanno misurato di persona le difficoltà che possono incontrare i disabili nel muoversi tranquillamente in un tessuto urbano che presenta ostacoli a non finire.
Al termine del lavoro i ragazzi dovranno presentare gli elaborati “turistici” al sindaco di Illasi e sarà allestita una mostra fotografica durante il tradizionale raduno di camper di novembre in occasione della festa dell’olio.
Nel frattempo gli studenti hanno già iniziato gli incontri preparatori in classe condotti dai soci del Valdillasi che hanno illustrato particolarità e problematiche del turismo itinerante e soprattutto sabato 18 febbraio hanno avuto la possibilità di visitare la sede di Centrocaravan Bonometti ad Altavilla vicentina, accolti da Stefano Bonometti, responsabile marketing, che ha mostrato dal vivo alcuni prestigiosi mezzi esposti nella sede commerciale anche con la proiezione di filmati tecnici particolarmente suggestivi.
“Abbiamo accolto con favore - ha dichiarato Bonometti - la proposta del Valdillasi camper club, sia per la ormai storica collaborazione che ci lega al loro raduno dell’olio, sia per la particolarità del progetto che vede coinvolta una scuola superiore ad indirizzo turistico: pensiamo infatti che il nostro settore, anche e soprattutto per la sua crescita, abbia bisogno di allargarsi ad una nuova platea di utenti che devono essere i giovani. Se questi imparano a confrontarsi con le problematiche dell’abitar viaggiando e costruiscono serie motivazioni sull’uso di un mezzo così affascinante come è realmente un camper, tutto il settore ne trarrà beneficio. Durante l’incontro in azienda li ho visti interessati ed anche un poco eccitati dalla possibilità di trascorrere alcuni giorni su un camper: scopriranno così l’importanza di tante piccole cose, come ad esempio il risparmio energetico, ma vivranno anche un’esperienza comunitaria importante. Certo non saranno in vacanza e dovranno lavorare…”.
Soddisfatti i giovani studenti dell’Einaudi: “Abbiamo visto dal vivo come funziona un’azienda rivolta ad una forma di turismo che per molti di noi rappresenta una novità. Un’azienda che, come ci ha spiegato il titolare, è rivolta soprattutto alla soddisfazione del cliente e che presenta un’organizzazione piuttosto complessa. Fra un mese vivremo l’esperienza di utilizzare questi mezzi e di studiare un paese della nostra provincia, un lavoro molto interessante”. Lo conferma anche il presidente del Valdillasi Camper Club Giulio D’Ambrosio: “Pensiamo di poter offrire a questi ragazzi un vero progetto di alternanza scuola lavoro, un esperimento del tutto originale che nel nostro settore nessuno ha mai realizzato, grazie anche alla disponibilità dei nostri soci che affiancheranno i protagonisti nel loro soggiorno ad Illasi. Un plauso infine ai signori Bonometti e a tutti gli altri sponsor che hanno creduto nell’iniziativa”.

Giorgio Tricarico























































 
Torna ai contenuti | Torna al menu